Mitologia William

Ghouli.net L'infanzia di William

Crawling Empty Full

scritto da Rever il 23/10/2017


William vive con i suoi genitori adottivi da cinque anni, in Wyoming, ma questi stanno prendendo in considerazione l'idea di trasferirsi. In questa storia William è The Boy. Nel giorno del suo sesto compleanno William viene punto da una tarantola in un occhio. Nella surreale conversazione che segue l'evento, tra la tarantola e il bambino, sono presenti degli indizi che ci fanno capire che William sia già cosciente di non essere del tutto umano.

"Tarantola, cosa vuoi sapere delle persone del pianeta Terra?"
"Non penso che tu sia di questo pianeta, penso che tu provenga dal mio".

Your Imploding Cells

scritto da Rever il 24/10/2017


William non si è mai ammalato, ma in seguito all'incidente con la tarantola il suo sistema immunitario ha una sorta di collasso. Viene quindi messo in quarantena e monitorato da alcuni scienziati.

"La diagnosi si è rivelata sbagliata. Il suo sistema immunitario è più resistente di quello che credevano".

William suscita l'interesse degli scienziati e durante vari test gli vengono prelevate anche delle cellule staminali.

"Continuano a dire che è in perfetta salute. Forse non è mai stato meglio in tutta la sua vita".

All'inizio riceve delle visite da suo padre, poi non più. William rimane sotto osservazione, ma in realtà sembra essere in trappola. Viene esposto ad un gas giallo facente parte del Progetto MK CHICKWIT (progetto che viene menzionato anche in Kitten) che però non ha alcun effetto su di lui. In seguito mostra capacità psicocinetiche e poteri mentali. Frustrato, William fugge.

You are the Living Key in a Dying Function

scritto da Rever il 23/01/2018


William ha circa 7 anni. Si chiama "Billy Mullen", i suoi genitori sono Janet e Steven, ed è l'"unico figlio di due genitori lavoratori". Il racconto si svolge in una città. I Van De Kamp hanno probabilmente lasciato il Wyoming dopo l'incidente con la tarantola. William ha sviluppato una sorta di visione remota, riesce ad entrare in contatto con persone a cui è legato dal punto di vista emotivo, ma non può vedere il futuro.

William è in grado di stabilire questa connessione solo con persone verso cui prova empatia o che sente essere in pericolo, persone che provano dolore o paura. Lo psicologo della città mette alla prova le sue abilità con un metodo scientifico. Durante il test, all'apparire della parola chiave "madre", invece di cercare sua mamma, William si connette alla sua "madre" biologica ľ Scully, che in quel momento sta effettuando un'autopsia e sta pensando alla fine del mondo.

I Van De Kamp non hanno ancora rivelato al bambino della sua adozione, e Janet teme che la sua madre biologica possa sviluppare la stessa connessione verso William e tornare a riprenderselo.

Questo è l'ultimo post pubblicato da William su Ghouli.net.