Mitologia William

Ghouli.net Visioni

Mobius Strip Tease

scritto da Rever il 20/11/2017


In questo post viene raccontato il punto di vista di William del sogno che Scully sperimenta all'inizio dell'episodio Ghouli. Un sogno dentro un sogno, con la sensazione di essere inseguito da una figura nell'ombra, la paura di morire all'interno del sogno e la possibilità che tutto questo sia una premonizione o una memoria.

"Mentre ero lì, sul punto di andarmene, qualcun altro si è mosso vicino a me ľ ero io. L'io del futuro? Del passato? Non c'è stato tempo di capirlo perché è sparito subito, diretto in salotto, senza esitazione. Buona fortuna a lui / me."

Di Scully dice: "Aveva i capelli rossi, indossava un crocifisso al collo, ed aveva uno sguardo molto preoccupato".

Questo sogno ricorrente è qualcosa che William ha sperimentato prima che accadesse a Scully, dato che la data di questo post risale a molti mesi prima degli eventi raccontati in Ghouli.

Dream Disease Apocalypse

scritto da Rever il 22/12/2017


William racconta le sue visioni di un'imminente apocalisse virale, descritta chiaramente come una cosa provocata dall'uomo.

"I poteri oscuri stanno mettendo in atto un piano. Vogliono sterminare l'umanità a loro beneficio e ripartire da zero".

William si sente collegato ai pochi che possono cambiare le cose.

"Perché sono stato scelto come un canale di contatto, non lo so. Ma so che ci sono persone nel mondo che possono aiutare, le vedo nelle mie visioni. Non so chi sono. [...] I loro volti sono avvolti nella nebbia, ma sono lì, in modo subliminale o semplicemente al di fuori della mia visione periferica. L'uomo con le sopracciglia. L'uomo che guarda. Il medico con gli occhi blu. Altri della mia età, possibile? [...] Mi troveranno loro o devo trovarli io?"

Il primo potrebbe essere "L'uomo dei sogni", il secondo Mulder, il terzo Scully; gli altri potrebbero essere membri della Resistenza (vedi i post di K/OMoUsE). La data del post, il 22 dicembre, potrebbe essere legata in qualche modo alla presunta data della colonizzazione aliena mai avvenuta?

In the Future, We Shall Not Thrive

scritto da Rever il 22/01/2018


Anche in questo post William racconta alcune visioni della fine del mondo che abbiamo visto al termine di My struggle II, l'apocalisse virale e l'UFO che appare sul ponte. Scully viene identificata come Ginger. Ci sono dei riferimenti alla trasmissione di Tad O'Malley. L'apocalisse virale viene descritta come un evento realizzato sia da umani che da alieni.

"Ginger era una visione magnifica in un mare di morte [ů] era l'unico individuo in piedi su quel ponte. [...] Dal mio vantaggioso punto di vista, era come stare in prima fila per assistere all'apparizione di Dio in quell'ultimo momento che precede La Fine".

Il post contiene anche un riferimento ad una maratona dei film della serie "Final Destination" che sappiamo essere nati da una storia creata da Morgan e Wong per X-Files e mai realizzata nella serie.

This Screaming Skull

scritto da Rever il 23/01/2018


Il racconto contiene una descrizione degli attacchi di William, che arrivano con luci e un messaggio incomprensibile, sul quale lui non sembra avere alcun controllo. Come vediamo in My Struggle III, queste crisi avvengono quando William è a letto, forse nel sonno o come un'evoluzione dei suoi sogni. Ci sono visioni di Scully come Ginger.

"Occhi blu. Capelli rossi. Non ho nessuno dei due. Sono geni recessivi".

William sottolinea che è fisicamente e geneticamente diverso da Scully, ma questa osservazione sarebbe fuori luogo se non sospettasse già di avere un collegamento genetico con lei; dobbiamo quindi supporre che William sospetti che lei sia la sua madre biologica. William sa che le sta inviando dei messaggi.

"Quando ho queste crisi, io trasmetto. Non so come e perché. Non conosco sempre il messaggio. Ma so che è importante. Ed è importante che sia lei a riceverlo. Ma la trasmissione significa dolore per entrambi".

William parla delle sue ferite, causate forse da delle cadute avute in seguito alle visioni.

"Condividiamo le stesse cicatrici? Tagli sulla fronte e al mento. Polsi e braccia rotte. Due o tre commozioni cerebrali. Sono caduto quando non c'era nessuno in grado di afferrarmi".

Sembra che entri ed esca spesso dagli ospedali a causa di tutto questo.

"Lo chieder˛ la prossima volta che sar˛ al Pronto Soccorso. Pensano che sia strano. Sempre pi¨ strano ogni volta che torno. E inevitabilmente, torno".

Sebbene sembri che William soffra di queste crisi da tempo, per lo meno da un periodo di tempo pi¨ lungo della sua connessione con Scully - che noi vediamo accadere solo in "My struggle II / III", William si preoccupa per Scully, anche se non sembra sapere fino in fondo chi lei sia.

"Ha qualcuno che le tiene la mano per fermare la caduta? Spero che sia al sicuro e sia amata. Non dovrebbe passare quello che ho passato io. Voglio che mi senta, ma non voglio che si ferisca, non a causa della mia testa incontrollabile e urlante."

William invia queste visioni a Scully, ma non è una scelta cosciente; chiunque o qualsiasi cosa stia causando questo, William non ne è a conoscenza.