La X-Files mania batte 'Twin Peaks'

ROMA - Una notte da brivido per migliaia di appassionati di 'X-Files', la fortunata serie televisiva che ha richiamato fan da tutta Italia per le due maratone, a Roma e a Milano, che si sono concluse ieri mattina dopo tredici ore di proiezione. Un'immersione a fianco degli agenti Scully e Mulder, con episodi inediti e in versione integrale, ai confini della realtà, tra misteri del paranormale che hanno fatto il successo televisivo dei due agenti dell'Fbi. Il successo di 'X-Files' è superiore a quello ottenuto da 'Twin Peaks' di David Lynch, altro serial di culto, diretto predecessore di quello ideato da Chris Carter, ma che ha superato ogni aspettativa. Pochi gli 'eletti' che hanno ottenuto un posto nei cinema Arcobaleno e Cola di Rienzo, in fila per ore, ma rimasti inchiodati alle poltrone fino al mattino, gratificati con la consegna della 'maschera dell'alieno', quella originale usata sul set per travestire gli attori da esseri del terzo tipo. Troppi gli scontenti, e gli organizzatori promettono una replica dell'iniziativa. Per ora, quelli che non sono riusciti a partecipare alla prova di resistenza potranno rifarsi martedì con l'ultimo appuntamento su Italia 1. A partire dalle 20.30 andranno in onda 'Dov'è la verità?', ultimo episodio che conclude la nuova serie, seguito dalla versione senza censure di 'La pelle del diavolo', mandato in onda lo scorso anno. Uno stile ipnotico, con forti tinte di humour nero e spunti parodistici caratterizza l'ultima indagine di Scully e Mulder. Quindi i detective dell'impossibile si troveranno a indagare su riti satanici.

 

 

articolo visto 1012 volte
Condividi 'La X-Files mania batte 'Twin Peaks''