X-files: i detective del mistero hanno riaperto le indagini

Mulder e Scully dopo sei anni di nuovo insieme

Finalmente l’attesa è terminata. Dana Scully (Gillian Anderson) e Fox Mulder (David Duchovny), i celebri agenti dell’Fbi, sono di nuovo insieme. A sei anni dal termine della popolarissima serie televisiva iniziata nel 2993 e con ben 202 episodi all’attivo, arriva sugli schermi il film “X-files: Voglio crederci”. Veramente Duchovny ha già fatto notizia annunciando, a sorpresa, di aver cominciato una cura contro la “dipendenza da sesso”. Che, incredibilmente, è proprio il disturbo di cui soffre il protagonista del film ch lo ha rilanciato: “Californication”. “Ma su questo argomento” dice l’attore “chiedo rispetto e privacy per me, mia moglie Tea Leoni e i miei bambini, mentre affrontiamo la situazione insieme, come una vera famiglia”.

Invece del nuovo film, diretto da Chris Carter e girato a Vancouver (Canda), come vuole la tradizione della serie, Duchovny parla con entusiasmo pari solo a quello della coprotagonista Gillian Anderson. Vediamo perché…

Ma voi due, sei anni fa, non ve ne eravate andati sbattendo la porta?

David Duchovny: “Allora ero esausto, avevo bisogno di una pausa rigenerante. Per nove anni “X-files” si era mangiato tutto il mio tempo, impedendomi di fare qualsiasi altra cosa. Ma ho sempre voluto tornare a vestire i panni di Mulder. È il momento giusto: non ne potevo più di aspettare”.

Gillian Anderson: “Io non sopportavo più di essere vista solo come Scully, qualsiasi altra cosa tentassi di fare. Ora, invece, ho cambiato idea: ne sono diventata orgogliosa”.

In tutto questo tempo avete capito il segreto della X-files mania?

David: “Quando è nata la serie non c’era nulla, in tv, che parlasse del soprannaturale, dell’ignoto. Ora quello spazio è occupato da un sacco di fiction: ma “X-files” ha fatto da apripista”.

La scena più difficile da girare, in questo film?

Gillian: “Tutte quelle sulla neve. Faceva un freddo pazzesco, una volta ho guardato il termometro e c’erano 18 gradi sotto zero”.

Nella vita vi vedete spesso?

David: “Ci conosciamo da 15 anni e abbiamo lavorato insieme così a lungo che posso affermare di aver passato con Gillian più tempo che con qualsiasi altra donna! Però oggi non ci vediamo spesso, perché io abito in California e lei a Londra”.

Gli agenti Scully e Mulder sono eroi?

David: “Si, ma non come superman o 007. Contro i cattivi possono anche perdere”.

 
 

Trascritto da Carlotta Casoni

 

articolo visto 1005 volte
Condividi 'X-files: i detective del mistero hanno riaperto le indagini '