Gli S-files

Gli X-Files. Quando fanno vedere computer sarebbe meglio chiamarli gli S-Files, dove la S può avere qualsiasi significato che vogliamo. Io gli X-Files li guardo sempre. Ora, non mi interessa che esistano veramente organizzazioni governative segrete che nascondono la verità sugli UFO. A ben guardare, non voglio neanche sapere se la verità è la fuori oppure se l'ho messa per sbaglio dentro il micro-onde. Semplicemente, adoro aderire con ogni centimetro della schiena ad una comoda poltrona e abbandonarmi alle suggestive teorie cospiratorie degli X-Files.

Mi diverto come un pazzo, tranne quando nella trama si infilano elementi che gli autori non sanno proprio padroneggiare (neanch'io tanto, a dire la verità). Parlo, ovvio, dei computer. Mi meraviglio sempre quando vedo Scully e Mulder trattare computer qualunque come se fossero macchine fantascientifiche. Perchè? Lo dimostro subito.

Leggiamo questo dialogo :
Scena : un laboratorio informatico. Mulder mostra al tecnico una normalissima fotografia di una famiglia in vacanza.

[MULDER] Questa foto non mi convince. Puoi fare qualcosa?
[TECNICO] Vediamo. (Inserisce la foto dentro il computer)  Uhm, noto alcune minuscole interferenze cromatiche nello spettro.
[MULDER] Puoi esaltarle?
[TECNICO] Ci provo. (Digita qualcosa) Beh, che mi venga un colpo.

(Inquadratura ravvicinata dello schermo. Alla famigliola si è aggiunto Satana, che saluta il fotografo con la mano sinistra.)

[MULDER] Sembra Satana. Puoi darmi un ingrandimento del pollice sinistro?
[TECNICO] Certo.  (Digita ancora qualcosa. L'immagine si ingrandisce mostrando un perfetto dettaglio)
[MULDER] Ora possiamo confrontare quest'impronta con quella che abbiamo trovato.

Anche se capissi che cosa significa minuscole interferenze cromatiche nello spettro, sarei arrabbiato lo stesso. Qualunque appassionato di X-Files e di computer dovrebbe saltare sulla sedia e ribattere : "Sciochezze !! Non si può fare! Non ancora! "

Guardiamo un altro esempio.
Scena : l'appartamento di Mulder avvolto nella penombra, mentre lui mostra a Scully un dischetto dalla forma bizzarra.

[MULDER] Me lo ha dato un programmatore. E' riuscito ad entrare in un computer governativo ultrasegreto usando un algoritmo di randomizzazione, ha scaricato tutto in pochi secondi e lo ha registrato qui.
[SCULLY] Mulder, ascoltami ! Sto ...
[MULDER] Il problema è che è cifrato, quindi non possiamo copiarlo. Dovremo trovare un hacker informatico nei prossimi quaranta minuti prima che ci trovino.
[SCULLY] Mulder, sto cercando di dirtelo, ci hanno già trovato ! Qualcuno ha chiamato il mio modem e ha preso tutti i file dal mio computer e non era neanche acceso !

L'assurdità della situazione è evidente. come se Internet fosse veloce e si potessero rubare i dati passando da un modem spento attaccato ad un computer spento. Inoltre non capisco nemmeno il significato di algoritmo di randomizzazione. Uffa. Considerato il grande seguito che X-Files ha su Internet - quella vera - mi stupisco che nessuno gli spieghi come vanno le cose nella realtà. Di questo passo, chissà dove arriveremo.

Ecco un esempio di quello che potrebbe succedere nella prossima serie :
Scena : sempre nel laboratorio informatico. Mulder e Scully mostrano la foto al tecnico.


[MULDER] Credo che ci sia dell'altro. Puoi fare qualcosa?
[TECNICO] Direi di no. Però, se vuoi, la apro con Photoshop e ci incollo dentro un UFO.
[SCULLY] Non è quello che ci serve. Non puoi ingrandire quel tatuaggio e mostrarci che cosa c'è scritto?
[TECNICO] No. Se potessi ingrandire così tanto avremmo solo pixel a quadrettoni e non ci capiresti dentro niente.
[MULDER] Oh.
[SCULLY] Ah.
[TECNICO] Mi spiace.
[MULDER] Beh, è andata male. Scully, ti va di venire a dormire a casa mia stasera?
[SCULLY] Perchè no? Dopo tutto il nostro pubblico non vede l'ora che succeda.

Se andasse così, la verità sarebbe davvero lì dentro. E l'audience salirebbe alle stelle.
Parola di X-Fanatico.

 

 

articolo visto 855 volte
Condividi 'Gli S-files'