Una stella per David Duchovny

Una stella per David Duchovny, e gli impegni delle star di X-files.

Tra gesti di fan in delirio ed iniziative di solidarietà, il duo Duchovny-Anderson si prepara a tornare sul set.

Ha destato non poco scalpore di recente, "l'acquisto" estremo di una fan americana del divo David Duchovny, meglio conosciuto come l'agente speciale Fox Mulder di X-files. La giovane infatti, come ha rivelato l'agente dell'attore, sembra abbia fatto in modo di farsi riconoscere alcuni diritti, a proposito di una nuova stella, individuata da poco proprio dall'equipe di esperti alla NASA. E non finisce qui…L'astro individuabile anche da un principiante, dotato di un telescopio abbastanza potente, e visibile proprio vicino alla stella "Regulus", da un po' porta il nome dello "spettrale" interprete di Mulder. Si, avete letto bene! Per la serie: "Cosa non si fa per una stella"…A quanto sembra, fin ora non è stata divulgata ancora nessuna dichiarazione ufficiale dell'attore, che quantomeno sarà rimasto emozionato, visto un tale gesto di devozione. Intanto, sempre Duchovny sembra impegnatissimo nella lavorazione del film "My dark places", di prossima uscita nelle sale, in cui interpreta il ruolo dello scrittore James Ellroy. Sembra certa infine, la sua partecipazione per le riprese del secondo lungometraggio tratto da X-files, in cui presterà ancora il volto al personaggio di Fox Mulder che lo ha reso famoso in tutto il mondo. Diversi invece gli impegni per Gillian Anderson, (che figura con Duchovny nel cast anche per il prossimo film) interprete di Scully. L'attrice statunitense infatti, dopo una tournè teatrale che l'ha vista sui palchi di Londra, si sta prontamente mobilitando per la lotta contro la neurofibromatosi, malattia che tra l'altro ha colpito anche suo fratello. La stessa, a quanto pare si sta facendo promotrice (così come in passato) di parecchie iniziative benefiche, in maniera tale da poter raccogliere sempre più fondi per la ricerca.

 
 
FONTE: Girodivite (ITA)

 

articolo visto 861 volte
Condividi 'Una stella per David Duchovny'