Rispuntano gli X-Files

A sorpresa si torna a parlare del secondo film di X-Files: Duchovny ne parla in un'intervista. Già fissato l'inizio delle riprese?

Era un po' che non si sentiva più parlare di X-Files, la serie che fino a qualche anno fa era in testa alle classifiche di ascolto, almeno per quanto riguarda il settore del fantastico. Con l'abbandono totale di David Duchovny (Fox Mulder) e quello parziale di Gillian Anderson (Dana Scully) la serie aveva ritrovato nella nona stagione nuove idee e nuovi equilibri che però non erano bastati a evitarne la chiusura. Forse anche a causa, disse qualcuno, delle mutate condizioni ambientali: dopo l'11 settembre quello dei complotti governativi non era più un argomento molto popolare negli Stati Uniti.

Il progetto di un secondo film sembrava ormai morto e sepolto, e invece è andato avanti, e a sentire David Duchovny, la cui carriera cinematografica non è certo decollata come lui sperava, le cose starebbero procedendo bene. In un'intervista con l'edizione australiana di Empire Duchovny ha anche anticipato che le riprese inizieranno a fine anno. "Siamo molto contenti di fare questo film" ha detto l'interprete di Fox Mulder. "Io, Gillian, anche Chris Carter. Dobbiamo solo far combinare i nostri impegni: penso che inizieremo a girare questo inverno, a dicembre."

Far combinare gli impegni di Duchovny e della Anderson non sembra, a guardare IMDB, troppo difficile. I due attori negli ultimi anni hanno fatto davvero pochi film e tutti di ben scarso rilievo. Chris Carter è impegnato in un film tratto da un romanzo di Philip Kerr, ma il progetto è ancora in alto mare.

Duchovny ha confermato che l'idea sarebbe quella di fare un film a sé stante, fuori dalla continuity (peraltro ormai conclusa) della serie, probabilmente un thriller soprannaturale. "C'è un'idea su cui lavoriamo, ma Chris non la vuol fare vedere a nessuno. Penso che la cosa più importante sia fare un film comprensibile a tutti: il primo era orientato alla cospirazione, parlava di alieni... e penso che abbia alienato una parte del pubblico. Si erano fatti l'idea che se non conoscevano la serie non avrebbero capito nulla del film. Se facciamo qualcosa come un thriller soprannaturale allora forse potrà essere visto come storia a sé stante. Qualcosa sul genere di The Forgotten, che era una specie di X-File, e che puoi vedere senza sapere nulla di cosa è accaduto prima nella serie. Così lo potranno vedere tutti, non solo i fan."

 
 
FONTE: Corriere della Fantascienza (ITA)

 

articolo visto 874 volte
Condividi 'Rispuntano gli X-Files'