Chris Carter sul futuro di X-Files: 'Non riesco ad immaginare di non proseguire'



In una recente intervista pubblicata dal sito IGN, Chris Carter è tornato a parlare dell'ultima stagione di X-Files e del futuro che attende la serie.

Incalzato proprio su questo punto, il creatore di Mulder e Scully, ha così risposto:

"La Fox vuole produrre altri episodi. Gli ascolti dell'ultima stagione sono stati buoni e questo significa che il pubblico desidera vederne altri. Sono molto contento del lavoro che abbiamo fatto e non riesco ad immaginare di non proseguire.
David e Gillian sono entrambi entusiasti all'idea di fare altri episodi.
Se facessimo un'altra stagione, sarebbe un mix simile a quello visto in quest'ultima. Mi piacerebbe avere di nuovo con noi Darin [Morgan]. Ci sono altre persone [con cui vorrei lavorare di nuovo]. Ci sono molti modi per realizzare dei nuovi episodi e non vedo l'ora di vedere chi riesco a convincere a tornare nel mondo di X-Files per farlo."


L'intervista tocca diversi argomenti che riguardano la stagione appena conclusa, ma è interessante sottolineare la genesi degli agenti Miller e Einstein e il loro ingresso nella storia di X-Files.

"Qualcuno della Fox è venuto da me e mi ha detto 'Hai mai pensato di fare degli episodi senza Mulder e Scully?" ed io ho risposto 'Beh, è un'idea interessante, non l'ho mai presa in considerazione'... e penso che non la prenderei mai in considerazione ad essere onesto. Ma in quel momento ho pensato che sarebbe stato interessante per Mulder e Scully guardarsi allo specchio e vedere riflessa una copia più giovane di loro stessi, e a come tutto questo avrebbe potuto influenzare la storia aggiungendo un altro livello al racconto."

Per finire, alla domanda su quale sia il segreto del successo di X-Files e perché ci sia ancora voglia di vedere la serie in tv, Chris Carter ha replicato con queste parole:

"Ho sempre detto che il segreto del nostro successo risiede in David e Gillian, in Mulder e Scully, in quella relazione. In Scully abbiamo un personaggio femminile molto forte, mentre in Mulder abbiamo un personaggio protettivo e rispettoso. Penso che queste caratteristiche messe insieme funzionino bene. In qualità di autori abbiamo sempre provato a portare al limite tutto questo senza mollare mai. Abbiamo sempre provato a fare del nostro meglio."

Potete leggere l'intervista completa nel nostro archivio stampa
 

 



Condividi Chris Carter sul futuro di X-Files: 'Non riesco ad immaginare di non proseguire'