Threads of the Mythology - Super Soldiers

La pubblicazione del documentario Threads of the Mythology giunge oggi alla fine con l'ultimo capitolo, Super Soldiers, che trovate di seguito.

Threads of the Mythology - Super Soldiers

Prima di avventurarvi nella lettura dell'ultima parte della mitologia, permettetemi di scrivere due parole a riguardo. Non appena ho terminato la prima stesura della traduzione di quest'ultimo capitolo, ho pensato a quello che dice Scully nell'episodio Max: "Ci sono uomini e donne straordinarie nel mondo, e momenti straordinari in cui la storia per avanzare balza sulle spalle di questi individui..."
X-Files è stato uno degli show che ha letteralmente rivoluzionato il modo di produrre le serie in televisione. I personaggi di Mulder e Scully e le loro storie, a distanza di anni, fanno sempre discutere gli x-philes di tutto il mondo (consultate un forum qualsiasi e troverete discussioni infinite riguardo al concepimento di William o al rapimento di Scully, ad esempio).
Pubblicare il testo che trovate di seguito, per me, è un po' come rivivere quella sera d'estate di quasi sei anni fa, quando X-Files chiudeva definitivamente, e d'accordo, "è solo un portachiavi carino", ma dopo nove anni di racconti e storie fantastiche, spegnere la tv quella sera penso abbia commosso anche i noromo più convinti.
Leggendo quest'ultima parte scoprirete, ad esempio, che esistono delle scene girate per The Truth che sono state eliminate in fase di montaggio per problemi di tempo, che gli autori sono stati tutti concordi su come terminare quell'ultimo episodio e, anche se non lo dichiarano apertamente, sono tutti un po' shipper ! ;)

E' stato un vero piacere rendere disponibile a tutti i visitatori di Beyond the Sea questo documentario. Buona lettura!

<COPYRIGHT> Così come per gli altri capitoli di Threads of the Mythology, siete liberi di salvare questa pagina e di farne l'uso che credete più opportuno. Nel caso in cui decideste di pubblicarla da qualche parte (sito web o altro), vi preghiamo di farlo previa nostra autorizzazione e, in ogni caso, citare Beyond the Sea come fonte ed autore del testo qui presente. </COPYRIGHT>
 
Circa Giugno 2000 - Without
Il Cacciatore di Taglie Alieno cambia forma per tentare di catturare Gibson. Durante una colluttazione, Scully lo uccide. Alla fine, Scully e Skinner non riescono a salvare Mulder che rimane a bordo dell’astronave.

Without
Frank Spotnitz - Produttore Esecutivo
Ironicamente, la mitologia non è mai stata più vigorosa di come è stata nella stagione otto rispetto a quando avevamo David Duchovny.

Non era pratico far tornare David per un episodio standalone. Mulder era un personaggio che mancava, così lo abbiamo fatto tornare per la mitologia.

John Shiban - Produttore Esecutivo/Autore
Chris ha sempre sentito che a quel punto dovevamo intraprendere nuove strade e ripartire, dovevamo coinvolgere il pubblico in quello che stava per arrivare. Quindi, abbiamo raggiunto una conclusione soddisfacente e penso che questo possa essere il motivo per cui ci sono diversi episodi mitologici riguardo al nuovo capitolo dei super soldati, il nuovo ramo della mitologia.

Ci ha anche permesso di inserire i nostri nuovi personaggi nella mitologia, perché l'arrivo dei super soldati in Within e Without è quasi una reazione diretta all'introduzione del personaggio di Doggett.

E' un nuovo capitolo della mitologia che si adatta, funziona, dà senso e gli fornisce un antagonista.

Non volevamo che il personaggio di Robert Patrick portasse il peso gravoso dell’essere il nuovo Mulder. Non volevamo che dovesse affrontare nuove battaglie e allo stesso tempo avesse a che fare con quelle vecchie e con tutto ciò che Mulder aveva fatto. Non era possibile rimpiazzare Mulder. Quindi, il trucco è stato aggiungere alla mitologia un nuovo percorso che le permettesse di progredire e, allo stesso tempo, fornire ai nuovi personaggi qualcosa di diverso con cui avere a che fare.

Robert Patrick - Agente John Doggett
Ho immaginato che il miglior modo per introdurre il personaggio fosse esattamente il modo in cui è stato fatto, in un episodio mitologico. Penso che sia stato importante per Chris e Frank, e per il mio regista Kim Manners, mostrare chi fosse in effetti questo tipo, John Doggett, e quello che si pensava dovesse fare.
Within
Kim Manners - Produttore Esecutivo/Regista
Il primo giorno di riprese stavamo girando la scena in cui Scully tira un bicchiere d'acqua in faccia a Robert. (ride) Lo abbiamo provato, e provato, e provato, e Chris mi ha chiamato e mi ha detto, 'Prima di girare, fammelo sapere, voglio venire a vedere, voglio essere sicuro che la scena vada bene.'  E’ stato un momento molto speciale per Chris, per tutti noi, ed alla fine è arrivato il momento per Gillian di alzarsi e colpire Robert con il bicchiere d'acqua. Lo ha fatto ed è uscita - penso di averla ripresa con il carrello o qualcosa del genere - e si è sentito un 'aaah' da Robert, e poi ha mormorato - 'OK, è finita, sono qui, adesso sono John Doggett'. C’è stato qualcosa in quella scena che ha contribuito a rendere più forte il personaggio per Bob. Non lo dimenticherò mai.

All'improvviso c'è questa nuova energia. C'è questa nuova vita. La troupe era rigenerata. Io ero rigenerato. Ognuno aveva questa nuova energia che arrivava da Robert Patrick.

Maggio 2001 - Three Words
Howard Salt, un impiegato dell'ufficio censimenti, viene ucciso mentre tenta di consegnare alcune informazioni al Presidente degli Stati Uniti riguardo l'Invasione Aliena. Un Mulder completamente ristabilito arruola i Lone Gunmen per decriptare l'hard disk di Salt. Doggett contatta Knowle Rohrer che gli fornisce alcune informazioni riguardo al fatto che Mulder sta per finire in una trappola.


Frank Spotnitz
Fondamentalmente, i super soldati sono una bugia. Sono un modo per dare conto di questi alieni che sono apparsi, e giustificarli come qualcosa di credibile e terrestre. L'idea era che il Dipartimento della Difesa stesse sviluppando un essere umano geneticamente modificato, quindi era una sorta di spiegazione non aliena, sebbene quella non fosse la verità. In effetti questi sono alieni.

Circa Febbraio 2001 - This Is Not Happening
L'Agente Monica Reyes si unisce a Scully e Doggett mentre stanno indagando sulla ricomparsa di Teresa Hoese, una donna rapita poco prima di Mulder. Scully ha una visione in cui le appare Mulder, apparentemente morto, a bordo della nave aliena.

This is not happening
John Shiban
E' stata una grande sfida avere a che fare con la partenza di David Duchovny nella stagione otto, e in un certo senso, abbiamo introdotto in entrambi Doggett e Reyes altrettanti lati della personalità di Mulder. Naturalmente, questi sono dei personaggi a sé stanti e gli attori li hanno interpretati portando loro dei lati del tutto inaspettati.

Annabeth Gish - Agente Monica Reyes
Quando ho avuto il lavoro, mi sono impegnata per imparare più che potevo solo per il mio interesse personale, visto che il personaggio di Monica non conosceva a sua volta la mitologia. Quindi, c’era una parte di me che voleva imparare, ma allo stesso tempo non voleva imparare troppo, così da mantenere la prospettiva di Monica molto pulita e fresca.

Harry V. Bring - Produttore
Si respirava un'energia nuova nello show e questo ha permesso di produrre nuove storie, raccontare chi erano questi nuovi personaggi e da dove venivano. Si sono comportati entrambi come dei veri soldati, hanno lavorato molto.

John Shiban
Ci siamo divertiti con questa nuova dinamica e giocando con Scully come una sorta di credente. Non penso che sia mai diventata Mulder. Penso che nel corso del tempo abbia capito che la scienza può dare delle risposte a tutto, ma che la scienza non ha ancora risposto ad ogni cosa. Quindi diventa esperta in cose paranormali con l'aiuto di Reyes e Doggett, lo scettico.

Chris Carter - Creatore/Produttore Esecutivo
Penso che la mitologia ad un certo punto è diventata qualcosa di complesso e stratificato, e forse era un po' troppo difficile continuare ad aggiungere altri livelli a quelli già esistenti. Ha reso lo show più interessante sotto alcuni aspetti e meno interessante per altri. I fan di lunga data non erano abituati ad uno show senza Mulder, quindi penso che abbiano sentito che X-Files era cambiato in un modo che non potevano accettare, ma c'erano altre persone che amavano questi nuovi personaggi e si sono resi conto che stavamo sempre raccontando storie interessanti, solo in un modo nuovo.
DeadAlive
Circa Febbraio 2001 - DeadAlive
Dopo che il corpo 'morto' di Billy Miles mostra segni di vita, viene attaccato ad un respiratore. In seguito, Billy cambia la sua pelle e rinasce come un Super Soldato.


Frank Spotnitz
E' l'inizio di un nuovo fenomeno in cui si vede una sorta di mutazione aliena. Possiamo vedere Billy Miles, dopo che è stato ritrovato in mare, che entra nella doccia e si lava via la pelle. E questo è Billy Miles come nuovo. Solo che non è più Billy Miles. E’ una replica aliena di Billy Miles.

Circa Febbraio 2001 - DeadAlive
Quando Billy Miles mostra segni di vita, Skinner riesuma il corpo di Mulder e lo attacca ad un respiratore. In cambio della cura per Mulder, Krycek vuole che Skinner gli assicuri che la gravidanza di Scully non arriverà alla fine. Skinner stacca Mulder dal respiratore, ed inavvertitamente impedisce al virus alieno di trasformarlo.


Frank Spotnitz
Penso che sia un episodio molto potente, con una trama scientifica molto semplice ed una dinamica emotiva veramente buona tra Scully, Doggett e Mulder. Penso che il pubblico abbia realmente iniziato a pensare ad un triangolo amoroso, in cui Doggett ama davvero Scully, ma Scully non considera mai Doggett perché ovviamente il suo cuore appartiene a Mulder. E Doggett, essendo troppo buono per combattere questa cosa, rispetta questa situazione anche se ovviamente per lui è doloroso.

Circa Maggio 2001 - Existence
Scully e Reyes si recano in una località segreta della Georgia per la nascita del bambino di Scully. Billy Miles ed altri replicanti localizzano Scully, ma stranamente, le permettono di partorire e se ne vanno subito dopo.
Existence
John Shiban
Essence ed Existence sono un incredibile doppio episodio, e non solo perché è in Existence dove mio figlio Jerry, interpreta il bambino di Scully. E’ stato il punto più alto della mia carriera in X-Files. Quel bambino ha fatto un lavoro così dannatamente buono...

Quello è stato un bel momento ed era l'ultima notte di riprese per David e Gillian insieme, finché David poi non è tornato per il gran finale. E' stata una notte molto emozionante per tutti. Voglio dire, ero semplicemente raggiante, orgoglioso e sorridente. David e Gillian si sono divertiti ed hanno girato la loro ultima scena insieme, e so che è stato molto commovente per loro.

Frank Spotnitz
Una volta che il bambino è nato, che fai con lui? In che tipo di pericolo è accettabile coinvolgere un neonato? Abbiamo trovato cose interessanti da fare, come far volare questo manufatto attraverso l'appartamento di Scully e farlo librare sopra la culla. Penso fosse un’immagine grandiosa e paurosa allo stesso tempo. Ma è stato difficile immaginare come raccontare l'esistenza di quel bambino.

Circa Maggio 2001 - Nothing Important Happened Today
Doggett assegna Reyes agli X-Files per aiutarlo nella sua indagine su Kersh. Shannon McMahon riferisce a Doggett del progetto dei Super Soldati e di come lei sia responsabile delle morti dei due impiegati dell'impianto idrico.

Frank Spotnitz
Nel corso della nona stagione, Scully vede molti frammenti di questa incredibile idea che si trasforma in una concreta possibilità di quello che sta per accadere, un’alternativa alla reale esistenza di esseri alieni. L’idea è che il governo sta creando un esercito di super soldati modificati geneticamente. Quella è la direzione che prende lo show nella stagione nove, che ha finito con l’essere la nostra stagione finale. Proprio per questo motivo, quella storia non fiorisce mai completamente, non come sarebbe accaduto se ci fosse stata una decima stagione. Ma quella era l’alternativa più convincente a cui abbiamo pensato per giustificare ciò che Scully aveva visto.
William
E’ stata un’idea di Chris quella di cercare di sviare il pubblico attraverso l’uso di una spiegazione reale di queste incredibili cose che stavamo vedendo. Penso che, probabilmente, abbiamo trovato insieme, dopo la settima stagione, l’idea degli alieni che arrivano e ci rimpiazzano.

Primavera 2002 - William
Doggett pensa che un uomo con il volto sfigurato sia Mulder, ma il test del DNA prova che è Jeffrey Spender. Spender pratica a William un'iniezione che annulla il suo DNA alieno. Disperata all’idea di non essere in grado di proteggere William, Scully decide di darlo in adozione.

Frank Spotnitz
La nostra intenzione era di risolvere la questione del bambino, una volta usciti Mulder e Scully dalla serie. Sapevamo che avremmo avuto Gillian solo per la stagione nove. Se ci fosse stata una decima stagione non avremo avuto né Mulder né Scully in X-Files, e ci saremo trovati in un periodo in cui gli alieni non erano il punto centrale della serie. Penso che tutti sentissimo che la storia aliena, la mitologia, la cospirazione, era durata veramente abbastanza a lungo ed era arrivata alla sua conclusione. C'era un altro tipo di storia che stava avanzando che riguardava Doggett, le forze che avevano ucciso suo figlio, e Monica Reyes.

Maggio 2002 - The Truth
Mulder si infiltra in un presidio militare segreto e sembra uccidere Knowle Rohrer. Mulder viene arrestato ed obbligato ad essere processato per la morte di Rohrer. Come avvocato difensore di Mulder, Skinner chiama Scully, Jeffrey, Marita, Gibson, Doggett e Reyes per testimoniare a suo favore.
The Truth
Frank Spotnitz
Abbiamo capito abbastanza velocemente, una volta che Chris ha deciso di terminare lo show, che l’episodio finale della stagione avrebbe dovuto prevedere un processo. Durante la vita della serie ci siamo divertiti a porre più domande che a fornire delle risposte. Adesso sapevamo che lo show stava terminando, e sapevamo che avremmo dovuto prenderci il tempo per rispondere a quelle domande, per provare a risolvere quanto potevamo.

John Shiban
Sapevo nel profondo, penso che Frank lo sapesse, ed anche Chris, che fosse il solo modo per noi di riunire davvero tutti gli elementi che volevamo riportare indietro. In realtà volevamo che fosse come una riunione di classe.

Kim Manners
Penso che abbia funzionato. L'aula di tribunale serviva per spiegare, dal punto di vista di ogni personaggio, quello che era accaduto durante gli ultimi nove anni. Ad essere onesti con voi, non so se qualcuno di noi sapesse realmente cosa fosse successo.(ride) Penso che Chris Carter fosse l’unico a saperlo. Penso che fosse tutto racchiuso nella sua testa.

Frank Spotnitz
Abbiamo portato indietro tutti quelli che potevamo ed abbiamo risposto a tutte le domande a cui potevamo fornire una risposta. A quel punto, il problema è diventato che non potevamo rispondere ad ogni cosa in due ore. C’era di più, è rimasto dell'altro sul pavimento della sala montaggio.

John Shiban
Nella mente di ognuno quella era la fine, quindi ogni cosa, gli incredibili set di Corey Kaplan nel deserto, le scene con i momenti più emozionanti, il solo trovare un'ubicazione per il teaser d'apertura... tutti volevamo che fosse fantastico e memorabile, e penso che lo sia stato.

Michelle Maclaren - Produttrice Esecutiva
Chris ce lo ha detto a Gennaio, ha detto a tutti molto in anticipo che quella sarebbe stata l'ultima stagione. C'è stato un crescendo nell'ultima metà della stagione fino all'episodio finale. Noi tutti sapevamo che eravamo parte di qualcosa di veramente molto molto grande.
The Truth
Harry V. Bring
E' stato fantastico avere di nuovo l'Uomo che Fuma, vederlo invecchiato e morente di cancro, fumare attraverso il foro nel collo, in una grotta... e questa donna Indiana... è stato proprio così bizzarro.

Frank Spotnitz
Abbiamo confezionato ogni cosa nel modo migliore in cui potevamo farlo, considerate le strane ed imprevedibili direzioni del viaggio che avevamo intrapreso in quei nove anni. Certamente, non c’era alcun modo per Chris, nel momento in cui ha scritto l’episodio pilota di X-Files, di immaginare il fenomeno che sarebbe diventato.
Non poteva sapere che ci sarebbero stati nove anni piuttosto che solo cinque, penso che sperasse al massimo per cinque, e che ci sarebbe stato un film. Non poteva pensare che ci sarebbero stati cambi nel cast, che Mulder, che in realtà era la forza trainante della serie fin dall’inizio, sarebbe sparito per due anni e mezzo di questi nove. (nota: Frank Spotnitz dice proprio due anni e mezzo, ma Mulder manca per metà dell'ottava stagione e per tutta la nona - finale escluso - quindi, Mulder è assente solo per un anno e mezzo di storia della serie)
Non so come avrei potuto farlo in modo diverso, dato ciò che sapevamo a quel tempo. Penso che ogni volta, ci uccidevamo realmente per cercare di prendere la migliore decisione possibile, in accordo con tutto quello di cui eravamo a conoscenza.

John Shiban
Avrebbe dovuto rimanere solo uno show di mostri, avrebbe dovuto essere solo Mulder a caccia di vampiri e fantasmi per tutto il tempo, ma la mitologia era il tentativo di gettare questi personaggi contro il mondo reale, o una versione immaginaria del mondo reale, e penso che questo ha dato luogo ad una reazione emotiva in molte persone. Ovviamente non penso che la maggioranza del nostro pubblico creda necessariamente ad un'invasione aliena, ma vogliono essere sicuri che sia solo una speculazione ed è proprio da questo che viene tutto il divertimento.
In realtà c'era una scena che avevamo previsto come finale dello show, il presidente Bush che riceve alcune notizie, ma in retrospettiva, per molte ragioni, è stato un buon taglio, perché è davvero in quel punto che vuoi finire, vuoi davvero finire con Mulder e Scully.
Sono contento che lo abbiamo fatto.

Chris Carter
In un certo senso, ho sempre considerato lo show come una ricerca di Dio, o dell'assenza di Dio. C’era una storia che ho letto su New Republic all’inizio di X-Files, o nel corso dei primi due anni della serie, ed era proprio il periodo in cui era uscito il film Schindler's List. Era un articolo sulla memoria e sull’importanza della memoria per l’azione e non solo per il passato, ma per il futuro. E secondo me quell’idea è stata un tema ricorrente in X-Files, l’idea che non si può seppellire la verità, non si seppellirebbe qualcuno... qualcuno che è ancora vivo, noi l’abbiamo messa in questo modo, e in effetti è proprio il ruolo della memoria nella trama ad essere la vera storia trasversale di X-Files.
E.B.E.
Howard Gordon - Produttore Esecutivo
In una stagione di 24 episodi si potevano avere 6, 7 o 8 episodi che raccontavano davvero la storia che prometteva sempre nuove sorprese, che si dava delle risposte via via, che si dipanava, ma che poi poneva ancora più domande, e che in un certo senso si ritorceva su se stessa. Magari a volte fin troppo, ma si è rivelata una storia che ha catturato l’immaginazione di molte persone e che è riuscita a reggere per un tempo incredibilmente lungo.

Kim Manners
Il ricordo a cui sono più affezionato di X-Files è la famiglia, ed eravamo una famiglia, non solo il cast ma anche la troupe.

Michelle Maclaren
E' stato la combinazione di un enorme, gigantesco show che ha cambiato la televisione ed il modo di fare la televisione. Siamo stati talmente fortunati da forzare i limiti di quello che era permesso fare in televisione, iniziando dalla portata di ciò che abbiamo realizzato con gli effetti speciali, gli effetti prodotti sul set, le cose che abbiamo costruito, le storie che abbiamo raccontato.

Annabeth Gish
Dai tutto, lavori duro per realizzare questo show, ma è quello in cui si è trasformato... è arrivato nei salotti della gente ed è stato uno show di alta qualità durante l'arco di tutta la storia, tutta l’intera mitologia.

Harry V. Bring
E' stata la troupe migliore con cui ho mai lavorato, lo è ancora oggi.

Tom Braidwood - Melvin Frohike
X-Files ha cambiato il modo in cui era percepita la TV. Ha avuto un effetto enorme sulla TV di allora e sulla TV di adesso.

Paul Rabwin - Produttore
Non so se uno spettatore può guardare questa serie e capire realmente cosa significa investire la tua vita in modo creativo in qualcosa di così magnifico, ma è stata la cosa più grande che ho fatto e non lo dimenticherò mai.

Chris Carter
Fin dal primo episodio di X-Files si vede questo poster con la nave spaziale che dice 'I want to believe' e quello è veramente il mantra di Mulder. Lui non crede, lui vuole credere, vuole trovare il motivo per credere e per me questo è come la base della fede, è che tu continui... la fede è una lotta continua, una battaglia e la fede di Mulder è una sfida continua, la fede per trovare la verità riguardo a sua sorella. Quindi quel poster, penso, racchiude quello che la mitologia è diventata, quella ricerca.

Frank Spotnitz
Penso che Mulder e Scully che si ritrovano insieme alla fine della stagione nove, nella stanza di un motel mentre fuori piove, sia la fine perfetta.
Il motto della serie era 'La verità è là fuori' e per molti anni sono stato dell’idea che, suona un po' banale, la verità più grande dell'universo è l'amore, è questa sorta di verità non fisica.
E’ il legame che ha unito Mulder e Scully.
Visto che la loro collaborazione era basata su questa ricerca per la verità, non hanno mai consumato quel legame. E’ come se quella battaglia gli avesse impedito di stare insieme e alla fine ho sentito che dovevamo permetterglielo, anche se solo per un breve momento. Concedere a Mulder e Scully di essere in quella stanza, stare insieme e sentire il loro amore l'uno per l'altra, era la fine più semplice e perfetta che lo show potesse avere.
Sono stato veramente felice del modo in cui abbiamo chiuso.

[Scully] Allora crediamo nella stessa cosa. [Mulder] Si pụ ancora sperare.
[Scully] Allora crediamo nella stessa cosa.
[Mulder] Si può ancora sperare.
.

 
Creative Commons License
Threads of the Mythology - Super Soldiers by Beyond the Sea is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.
 

 



Condividi Threads of the Mythology - Super Soldiers

Iscriviti alla nostra newsletter

per ricevere tutti gli aggiornamenti su X-Files e sul nostro sito.
Non ti intaseremo la casella di posta elettronica, promesso!
Sì, voglio iscrivermi!